Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

DIABETE: TUTTE LE REGIONI D'ITALIA A NUOTO!

Il progetto Volando sulle Onde della Vita nasce dall’idea di promuovere l’importanza della pratica regolare di attività fisica per i benefici che arreca al nostro corpo e vuole essere un'iniziativa diretta a contrastare le forme di ignoranza legate al diabete di tipo 1.
Il nome nasce da una metafora, l’onda vista come una difficoltà della vita che può essere superata grazie alle ali che ogni essere umano ha dentro di sé.
Il progetto consiste in un tour realizzato con un camper che attraverserà tutte le regioni italiane effettuando una traversata in mare o lago di almeno 5 km. Il tour inizierà a fine giugno e si concluderà nel mese di agosto.

Monica Priore, atleta diabetica di tipo 1 (insulino-dipendente), è conosciuta dalle cronache nazionali per aver attraversato a nuoto lo Stretto di Messina nel 2007, risultando la prima diabetica in Europa ad aver percorso quel tratto di mare, e per aver compiuto nel 2010 la sua seconda impresa, una traversata di 21 km del tratto di mare nel Golfo di Napoli che va da Capri a Meta di Sorrento.

Lo sport se praticato correttamente può essere un compagno di vita indispensabile per il benessere psico-fisico e dati scientifici hanno dimostrato come nel diabete di tipo 2, con la dieta ed una regolare attività fisica, si possa addirittura fare a meno dei farmaci, mentre nel tipo 1 gli effetti benefici sulla glicemia sono notevoli.

Si punta inoltre a sensibilizzare l’opinione pubblica su questa problematica così diffusa, ma sulla quale regna ancora tanta, troppa ignoranza.

Siamo nel 2015 ed è arrivato il momento di sconfiggere le forme di ignoranza legate a questa patologia, i bambini/ragazzi diabetici hanno il diritto di vivere come tutti gli altri e di non subire inutili forme di discriminazione in ambito scolastico, sportivo e sociale dettate da una mancanza di conoscenza di cos'è veramente il diabete.

La metafora della vita di Monica fa riferimento al mare. Non potrebbe essere diversamente, visto che lei con l’acqua ha un rapporto particolare. L’acqua è il suo elemento e il nuoto è lo sport che le ha dato sinora grandissime soddisfazioni, oltre che il coraggio di vivere fianco a fianco con il diabete. Praticando il nuoto Monica diventa consapevole che non poteva più essere il diabete a gestire la sua vita, ma doveva essere lei a gestire lui.

La prima tappa del tour sarà Gallipoli, domenica 28 giugno: seguiremo Monica in ogni tappa perché la sua consapevolezza che non può essere il diabete a gestirti la vita, ma tu a gestire il diabete sia di aiuto a tutti i diabetici.

Lascia un commento

Testo di sicurezza:*

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra