Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

DOTT. STEFANO PARINI
Dirigente Medico dell’AUSL di Bologna presso l’U.O. di Medicina Interna dell’Ospedale di Budrio

CONTROLLARE IL DIABETE 1 A 20 ANNI

Domanda

Buonasera, mio figlio ha 20 anni e soffre di diabete 1 da 2 anni. Da qualche mese segue una dieta con proteine e pochi carboidrati… Ha la glicemia 60/80 al max 90/100 e non fa più l'insulina rapida prima dei pasti (novo rapid) ma solo l'insulina la sera (Lantus). È corretto mangiare sano e non fare l'insulina prima dei pasti? O deve misure la glicemia più spesso e fare comunque l'insulina? Grazie

Risposta

A meno di particolari complicanze o comorbilità, l’alimentazione raccomandata ad una persona con diabete non si differenzia di molto da quella “sana”, indicata per tutte le persone che vogliono mantenersi in salute.

Quindi anche per le persone con diabete è consigliata una alimentazione equilibrata, che significa:

  • 40-60% di carboidrati, con preferenza per vegetali, legumi, frutta, cereali specie integrali, alimenti della dieta mediterranea
  • 10-20% di proteine, evitando di massima salumi e carni rosse, e dando la preferenza a proteine in vegetali
  • 35% di grassi, riducendo drasticamente i grassi di origine animale (saturi) e preferendo quelli ottenuti di origine vegetale (fatta eccezione per l’olio di palma e di cocco) o dal pesce (monoinsaturi, polinsaturi, omega 3 e omega 6)

È importante anche avere un adeguato apporto di fibre, pari ad almeno 40 gr/dì; concretamente ciò può voler dire 5 porzioni a settimana di vegetali o frutta e 4 porzioni a settimana di legumi.

Diete a prevalente contenuto proteico – come quella a cui lei si riferisce – oltre ad essere al momento prive di evidenze scientifiche che ne valutino gli effetti nel tempo, sono poco sostenibili nel lungo periodo e rischiano di non garantire l’apporto di tutti i principi nutrizionali di cui abbiamo bisogno.

Un apporto di carboidrati inferiore a 130 grammi al giorno va sconsigliato, mentre va incoraggiata l’assunzione di carboidrati a basso indice glicemico, che determinano un minore impatto della glicemia.

Al momento non disponiamo di evidenze scientifiche che supportino di raccomandare l’uso di alimenti “dietetici” per diabetici.

Infine, nelle persone con diabete tipo 1 la terapia insulinica deve essere integrata in un programma nutrizionale e di attività fisica individuale e personalizzato, che va pianificato con il proprio Medico Curante o con lo Specialista Diabetologo o Dietologo.

Per avere ulteriori informazioni su questo argomento, suggerisco anche di consultare il nostro sito al seguente link  http://iltuodiabete.it/diabete-e-alimentazione/

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio