Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

… E PASQUETTA SIA!

Immancabile come Santo Stefano dopo il giorno di Natale non può che essere la Pasquetta, il lunedì dell’Angelo, il giorno successivo alla Pasqua.

Per i cristiani è il giorno in cui l’angelo incontra le donne al Sepolcro vuoto:  Gesù è risorto, apparirà a due discepoli sulla via di Emmaus. Forse proprio per questo motivo si è diffusa la tradizione della Pasquetta “fuori le mura”, della “scampagnata” con parenti o amici.

Non sempre il giorno di Pasquetta abbiamo la fortuna di avere una giornata di sole, ma non preoccupiamoci del meteo, cerchiamo di sfruttare il nostro tempo nel migliori dei modi.

Come? Ecco qualche suggerimento per non rimanere a corto di idee:

  1. il fatidico e sempre piacevole picnic in campagna, al mare, sul lago, in montagna: verdure da sgranocchiare, torte salate, uova sode; palla, buona musica e la compagnia giusta. Per una Pasquetta poco originale, ma divertente come al solito.
  2. una giornata al parco divertimenti: Gardaland, Indiana Park, Mirabilandia, Parchi avventura, zoo e acquari. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le età  in ogni regione, alcuni sono ideali anche in caso di brutto tempo!
  3. una Pasquetta all’insegna dell’arte: Roma, Venezia, Napoli, Torino… oppure borghi e castelli, città da scoprire o città da rivedere dopo molto tempo. L’Italia è la patria dell’arte, è impossibile rimanere senza meta!
  4. per chi ha come unico desiderio il relax, centro benessere sarà la parola d’ordine: messaggi, terme, bagni turchi, docce sensoriali e tutto ciò che può farvi raggiungere la pace dei sensi.

Le idee non mancano, il meteo potrebbe essere dalla nostra parte … godiamoci questa giornata di festa insieme al diabete e a chi ci vuole bene.

Lascia un commento

Testo di sicurezza:*

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra