Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

DIABETE: DECALOGO SPORTIVO

L’attività fisica rappresenta uno dei migliori strumenti di prevenzione per il diabete e le sue complicanze. All’attività fisica l’organismo risponde con aggiustamenti e adattamenti che lo potenziano dal punto di vista metabolico, immunologico, endocrino, cardiovascolare e psichico. Vediamo insieme un decalogo per affrontare con sicurezza l’attività sportiva che ci lascerà benessere e salute:

  1. Il programma di attività fisica deve essere iniziato con prudenza e proseguire con aumenti graduali
  2. Ogni allenamento deve iniziare con una fase di riscaldamento e terminare con una fase di raffreddamento (defaticamento) di almeno 5 minuti
  3. Non fare attività fisica se:
    • la glicemia è maggiore di 300 mg/dl
    • la glicemia è minore di 80 mg/dl
  4. Fare stretching (allungamento muscolare) e, salvo controindicazioni, attività aerobica 3-5 volte alla settimana
  5. Controllare sempre la glicemia prima e dopo l’esercizio fisico e, se l’allenamento è lungo, anche durante
  6. Imparare a fare l’autocontrollo della glicosuria (presenza di zucchero nelle urine), della chetonuria (presenza di chetoni nelle urine) e della glicemia, soprattutto quando si pratica terapia farmacologica
  7. Fissare degli obiettivi realistici ed eventualmente modificarli in base alle condizioni psicofisiche
  8. Segnare in un diario l’allenamento praticato e la sensazione soggettiva di sforzo fisico provato
  9. Tenere presente che lo sport praticato senza le dovute cautele può aggravare il diabete
  10. Regolare l’alimentazione e la terapia insulinica in funzione dell’intensità e della durata dell’allenamento previsto, sempre in accordo con il diabetologo

E per affrontare la pigrizia che assale prima e durante l’attività sportiva, può essere utile ripassare qualche beneficio endocrino/metabolico che deriva dal movimento:

  • Aumentata sensibilità all’insulina
  • Aumento relativo e assoluto dei trasportatori del glucosio
  • Aumento delle attività enzimatiche
  • Aumento del turnover degli acidi grassi liberi
  • Riduzione della massa grassa
  • Aumento del colesterolo ‘buono’ HDL, riduzione del colesterolo ‘cattivo’ LDL e dei trigliceridi

Proviamo a guardarci allo specchio prima e dopo un’attività fisica, vedremo riflessi i benefici intangibili: condizione psicologica positiva, riduzione dell’ansia e della depressione, miglioramento del tono dell’umore e dell’autostima.

Lascia un commento

Testo di sicurezza:*

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra