Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

Evitare la gastroparesi

Che cos’è
La gastroparesi è una malattia che consiste nella paralisi dello stomaco, comportando la permanenza del cibo nell’antro per un periodo molto più lungo del normale.

Solitamente lo stomaco si contrae per spingere gli alimenti nell’intestino tenue per la digestione, contrazione regolata e controllata dal nervo vago.

Cause
La gastroparesi può insorgere nel caso in cui il nervo vago è danneggiato e i muscoli dello stomaco e quelli intestinali non lavorano più correttamente e il cibo si muove lentamente o si ferma lungo il tratto digestivo per ore.

La gastroparesi cronica può incorrere in persone affette da diabete di tipo 1 e 2: il nervo vago finisce per danneggiarsi dopo anni di glicemia alta, scatenando la gastroparesi.

Sintomi
I più comuni sintomi della gastroparesi sono:

  • Nausea cronica
  • Vomito (in particolare di cibo indigerito)
  • Sazietà precoce

Altri sintomi includono:

  • Bruciore di stomaco
  • Perdita di peso
  • Dolore e spasmi addominali
  • Gonfiore addominale
  • Eruttazioni
  • Mancanza di appetito
  • Reflusso gastroesofageo
  • Spasmi della parete dello stomaco

Terapie e consigli pratici
Una dieta a basso contenuto di fibre, e in alcuni casi delle restrizioni riguardo a grassi e solidi, può dare giovamento, mentre per tenere sotto controllo i disturbi vengono usati farmaci per via orale come metoclopramide, eritromicina e domperidone.

È importante monitorare e correggere i dosaggi di insulina.

L’inserimento di un elettrostimolatore gastrico (“pacemaker gastrico”) è un trattamento reversibile che consiste nella stimolazione elettrica del tratto inferiore dello stomaco attraverso un pacemaker e due elettrocateteri e può essere effettuato anche per via laparoscopica (attraverso un’incisione nell’ombelico) o robotica.

Inoltre, un’iniezione di tossina botulinica nello stomaco rappresenta un metodo valido, anche se non duraturo, per alleviare la pressione elevata della parte inferiore dello stomaco migliorando lo svuotamento gastrico.

Lascia un commento

Testo di sicurezza:*

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra